Mugnano, proteste degli studenti del Segrè contro la decisione di Città Metropolitana

Mugnano, proteste degli studenti del Segrè contro la decisione di Città Metropolitana

Mugnano. Erano previsti scontri e disagi e così è stato. Questa mattina fuori il liceo scientifico Emilio Segrè, in via Crispi a Mugnano, gli studenti hanno protestato ed ostacolato il normale svolgimento delle attività scolastiche per esporre il proprio dissenso in merito alla decisione della Città Metropolitana di trasferire nell’edificio del liceo gli studenti dell’Istituto Giancarlo Siani di Chiaiano. Le proteste sono state talmente irruente che c’è stata la necessità di far intervenire la Polizia che ha sedato gli animi e riportato l’ordine.

L’arrivo dei ragazzi di Chiaiano nella scuola inaugurata appena un mese fa aveva già scatenato polemiche nei giorni scorsi, quando, a seguito del comunicato di trasferimento alunni della Città Metropolitana, la preside del Segrè, Maria Rosaria Cetroni, aveva tuonato all’ingiustizia.

“E’ un’invasione non concertata. Non ci sono le condizioni di sicurezza come chiarito dell’ufficio tecnico di Città Metropolitana, per ospitare una seconda istituzione scolastica”. Dunque preside e studenti uniti per questa battaglia che avrà sicuramente nelle prossime ore ulteriori evoluzioni.