Mugnano, parte l’anno scolastico al Liceo Segrè. Sarnataro: “Prevista navetta comunale”

Mugnano, parte l’anno scolastico al Liceo Segrè. Sarnataro: “Prevista navetta comunale”

Mugnano. Al via il nuovo anno scolastico per il liceo scientifico Emilio Segrè, il primo nel nuovo istituto di via Crispi. La cerimonia di inaugurazione si è tenuta questa mattina, nella sede aperta lo scorso marzo, alla presenza dei rappresentanti istituzionali dei comuni di Mugnano e Marano. A fare gli onori di casa la dirigente scolastica Maria Rosaria Cetroni: “In questo giorno così importante per i nostri studenti, voglio soffermarmi sull’importanza della lotta al cyber-bullismo, cancro virtuale della nostra società che crea danni reali psicologici ai nostri ragazzi. Il fenomeno deve essere al centro della nostra attenzione, proprio per questo inizieremo un percorso pedagogico in cui saranno coinvolte tutte le istituzioni del territorio”.

Alla manifestazione, insieme al comandante della stazione di Mugnano De Siano, al tenente di Marano, Francesco Tessitore, e a padre Pasquale Marono, era presente il vicesindaco Franca Russo e il sindaco di Mugnano Luigi Sarnataro: “Questo nuovo istituto rappresenta per la nostra comunità un sogno che si avvera. Tanta è l’emozione nell’inaugurare questo primo anno scolastico. La sede di Mugnano diventerà un punto di riferimento culturale non solo per la nostra città, ma per tutta l’area metropolitana di Napoli. Proprio per questo abbiamo previsto l’istituzione di una navetta comunale che attraverserà tutto il territorio, passando per il nuovo istituto, fino alla stazione metro di Scampia. Così che i ragazzi potranno agevolmente recarsi nel loro luogo di studio. Saremo a fianco alla scuola – conclude il primo cittadino – anche nella lotta al cyber bullismo. Invito gli adolescenti ad essere custodi della loro privacy e soprattutto a rispettare quella altrui”.

La mattinata è poi proseguita con la consegna agli studenti dei certificati di inglese di livello B1 e B2. Il liceo Segrè di Mugnano è infatti sede certificata del Trinity e Aca e ben 23 ragazzi dell’istituto sono stati selezionati per partecipare alle competizioni internazionali.