Mugnano. Oggi l’anniversario della morte di Alberto Vallefuoco, vittima innocente della camorra

Mugnano. Oggi l’anniversario della morte di Alberto Vallefuoco, vittima innocente della camorra

Mugnano. Diciotto anni fa veniva ucciso Alberto Vallefuoco, vittima innocente della camorra. Alberto si trovava, insieme ai due colleghi Rosario e Salvatore, all’esterno del panificio Russo, dove lavorava, quando è stato raggiunto dai colpi di pistola esplosi dal commando killer.

“Alberto era prima di tutto un amico, che ricordo con affetto. Quel giorno la camorra sbagliò due volte – spiega l’assessore alla Cultura Mario Imbimbo – Sbagliò ad uccidere perchè mai dovrebbe accadere e sbagliò ancor di più ad uccidere Alberto e i suoi amici, degli innocenti. Noi terremo viva la sua memoria. Lo dobbiamo non solo alla sua famiglia, ma innanzitutto alla nostra comunità, ai nostri ragazzi”.

“Questa giornata è particolarmente sentita dalla nostra comunità – dichiara il sindaco Luigi Sarnataro –  E’ nostro dovere, come semplici cittadini prima e rappresentanti delle istituzioni poi, essere sempre al fianco della famiglia Vallefuoco e mantenere vivo il ricordo di Alberto e tutto ciò che quel ricordo rappresenta. Quello che è accaduto ad Alberto va raccontato ancora e ancora, soprattutto nelle scuole, per ricordare a tutti noi l’importanza della legalità e della lotta alla camorra”.