Morta intossicata in casa, ecco cosa ha ucciso la 77enne

Morta intossicata in casa, ecco cosa ha ucciso la 77enne

Marano. Forse ad ucciderla una sigaretta. Annamaria Pisapia, la 77enne trovata intossicata nel suo appartamento di Marano, è morta per essersi addormentata a letto con una sigaretta accesa. Secondo la ricostruzione più accreditata ora dagli inquirenti, la cicca ancora accesa sarebbe caduta sulle lenzuola dando fuoco al letto. Da lì le fiamme si sarebbero propagate all’intera camera soffocando la 77enne.

A quanto pare la donna non si è accorta di nulla perché dormiva. I fumi l’avrebbero uccisa lentamente. In quel momento non c’era nessuno in casa e la porta d’ingresso era chiusa dall’interno. I pompieri l’hanno sfondata dopo essere stati allertati dai vicini di casa che hanno notato il fumo uscire dalle finestre della camera da letto.

La 77enne aveva molti figli e di solito e spesso dormiva da loro. Nella sua abitazione a farle compagnia un nipote, non presente al momento della tragedia. Una fatalità che, insieme alla sigaretta killer, ha tolto la vita ad Annamaria.