Moglie di Macron, ecco chi è Brigitte Trogneux. FOTO

Moglie di Macron, ecco chi è Brigitte Trogneux. FOTO

Macron trionfa alle elezioni francesi. Ma il segreto del suo trionfo risiede anche in una donna speciale: la moglie, Brigitte Trogneux, 25 anni di differenza, la nuova Premiere Dame. Ma chi è Brigitte? Qual è la sua biografia?

Alla notizia delle proiezioni che danno il candidato centrista vincitore, i media francesi riferiscono che la 64enne è scoppiata in lacrime per la vittoria del marito. Brigitte Macron non ha retto all’emozione e, nonostante i 24 anni di differenza con il marito, ha esultato dalla gioia come una ragazzina.

Dopo il trionfo, poco prima delle 23 Brigitte è salita sul palco della piazza del Louvre per salutare i militanti che l’hanno accolta con un applauso, cantando la Marsigliese. Emmanuel Macron l’ha presa per mano e la nuova première Dame ha salutato tutti, mostrandosi commossa ed emozionata. Poi l’hanno raggiunta i tre figli con i 7 nipoti e amici e collaboratori della coppia Macron.

Stanno insieme da un quarto di secolo, ormai. Lui, Emmanuel Macron, porta due fedi d’oro (FOTO): una alla mano sinistra è una alla destra. “Me le ha regalate entrambe Brigitte“, confessa a chi gli domanda il perché di questo doppio sigillo d’amore. Ieri sera, come sempre, la nuova coppia che abiterà all’Eliseo si è presentata davanti al mondo mano nella mano, con lei che gliela bacia in uno slancio commosso, le labbra che tremano, gli occhi bagnati di lacrime, tutta solo per lui, il suo Presidente, marito innamorato e un po’ figlioccio primo della classe.

Chi è la moglie di Macron che ha rubato il cuore del nuovo presidente francese? Perché ha fatto parlare tanto di sé? La nuova first lady francese ha fatto parlare molto proprio per la storia d’amore nata con il nuovo presidente. Brigitte nasce il 13 aprile del 1953 ad Amiens, cittadina del Nord della Francia quasi al confine con il Belgio. Ha 64 anni. Proveniente da una famiglia alto borghese, corona le sue grandi passioni della letteratura e del teatro diventando insegnante di francese. Lo apprendiamo dalla biografia della sua pagina Wikipedia in lingua francese.

Sposata con un medico e madre di tre figli, Brigitte Trogneux all’età di 39 anni era una insegnante di francese e latino presso il liceo gesuita La Providence di Amiens, dove teneva anche un corso di teatro. Proprio durante le lezioni su “L’arte della commedia” di Eduardo Di Filippo, Brigitte conosce il giovane e brillante studente Emmanuel Macron, che malgrado i 24 anni di differenza da subito si innamora in maniera folle della sua professoressa. Lei ne ha 41. Lui 16. Quando si diploma, lui se ne va con una promessa: “Diventerò qualcuno e tornerò per sposarti”.

Quella che poteva sembrare una cotta di uno studente per la sua insegnante invece diventa qualcosa di più serio. Emmanuel Macron continua a corteggiare Brigitte anche terminato il liceo, quando si era trasferito a Parigi per studiare alla Scuola Nazionale di Amministrazione. In quegli anni Brigitte Trogneux cede alle lusinghe del suo giovane ex studente, iniziando con lui una relazione che la porterà a divorziare dal marito. Nel 2007 convola a nozze con Macron. E’ il coronamento di una storia nata tra i banchi di scuola.

Una storia che sembrerebbe uscita da un romanzo rosa, vista la grande differenza di età tra i due. Brigitte Trogneux ha già tre figli, il maggiore dei quali ha due anni di più di suo marito, mentre il secondogenito è coetaneo. Una famiglia allargata che ha comunque accettato la storia d’amore, con i giornali francesi che parlnoa di un Emmanuel Macron molto legato ai sette nipoti di sua moglie, nonostante pare che il politico non desideri avere figli propri.

Nelle tante uscite pubbliche delle coppia, i due sono sempre apparsi molto innamorati, con diversi giornalisti che hanno definito Brigitte Trogneux come l’autentico deus ex machina della discesa in campo nella politica francese del marito. La coppia ha smentito anche le insistenti voci sulla presunta omosessualità di Macron. C’è anche un presunto partner, che per altri – per tanti? – è certo. È lui, il direttore di Radio France Mathieu Gallet, sull’ambiguo sostegno della lobby gay via Pierre Bergé, socio e compagno di vita di Yves Saint Laurent.

Rumors rilanciati con insistenza dai media russi Sputnik e Russia Today, e sussurrati con ambiguità da Julian Assange. Il fondatore di Wikileaks – ancor più felice di rimanere tra le braccia di Mosca da quando Trump gli ha assicurato che non avrà nessun trattamento di favore – aveva annunciato al giornale moscovita Izvestia di avere in serbo “informazioni interessanti su Emmanuel Macron“. Un’allusione in stile vedo-non-vedo sulle sue preferenze sessuali, a eventuali triangoli proibiti ipotizzati dai media.Lui smentisce, a volte ridendoci su, altre meno: “Sento dire che avrei una vita nascosta. È spiacevole per Brigitte, e siccome passo i miei giorni e le mie notti con lei, si domanda come io faccia. Se vi dicono che conduco una doppia vita con Mathieu Gallet, è il mio ologramma, ma non posso essere io”.

brigitte macron