Migranti a Villaricca, polemiche da opposizione. Punzo: “Così gestiamo l’integrazione”

Migranti a Villaricca, polemiche da opposizione. Punzo: “Così gestiamo l’integrazione”

Villaricca. Approvato, con delibera di Giunta, l’atto d’indirizzo per la presentazione, congiuntamente con il comune di Mugnano, di progetti per la creazione di una Rete SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) rivolto al terzo settore.

Le decisione non è piaciuta però all’opposizione. “Cittadini di Villaricca prepariamoci ad accogliere 100 migranti in città. – ha scritto il consigliere Raffaele Cacciapuoti – Con la deliberazione di questa mattina (ieri, ndr) la Giunta, Pd-Forza Italia targata Punzo, ha deciso di affidare ad un soggetto esterno (sempre i soliti noti?!?!?) l’accoglienza di circa 100 migranti sul territorio cittadino. Il business dei migranti arriva anche a Villaricca! – ha aggiunto l’esponente di ‘Liberi e Forti’ – Mi chiedo e vi chiedo, ma è possibile una cosa del genere? Con numerosi concittadini ridotti alla povertà, con conti correnti bloccati, ruoli idrici tari e ici in riscossione, con le famiglie di Villaricca che non arrivano a fine mese. L ‘amministrazione comunale gira ancora una volta la faccia ai propri fratelli per il mero interesse personale.”

“Attraverso lo SPRAR si permette ai Comuni di organizzare l’accoglienza e non subirla. È prevista infatti una ‘clausola di salvaguardia’ che evita ai Comuni nella Rete SPRAR l’attivazione di ulteriori forme di accoglienza imposte e non partecipate. Non aderire allo SPRAR consente alla Prefettura di agire in modo forzoso. È la soluzione affinché sia l’amministrazione a gestire in maniera autonoma il percorso d’integrazione”.

In una nota stampa il sindaco di Villaricca ha spiegato le motivazioni alla base dell’atto d’indirizzo approvato dalla Giunta lo scorso 13 Luglio 2017. “Si tratta di una disposizione a carattere nazionale stabilita dall’ accordo tra il Ministero dell’Interno e l’ANCI, che prevede che ogni comune garantisca l’accoglienza dei migranti nell’ambito del piano di emergenza dei rifugiati e richiedenti asilo”.

“Il comune di Villaricca – ha precisato Punzo – non si sottrarrà a questa manifestazione di solidarietà, confidando nel senso di ospitalità e responsabilità che già in più occasioni la popolazione villaricchese ha dimostrato”.

“È compito e volontà di questa amministrazione non lasciare indietro nessuno. Sarà nostro dovere – ha continuato il sindaco – monitorare e vigilare sulla gestione del processo di integrazione al fine di garantire sicurezza e civile convivenza. Per questo motivo l’accordo tra e Ministero e i comuni italiani prevede che si mettano a disposizione del processo d’integrazione nuove professionalità da inserire nel settore dei servizi sociali” ha concluso il primo cittadino.