Melito, Pd con Amente. Cozzolino: “A lavoro per candidatura di Tuccillo”. Amente: “Buoni rapporti con Carpentieri”

Melito, Pd con Amente. Cozzolino: “A lavoro per candidatura di Tuccillo”. Amente: “Buoni rapporti con Carpentieri”

MELITO. Polemiche dentro e fuori il Pd. L’accordo con Amente del partito democratico non è stato affatto ben digerito da esponenti del partito e non. Commenti al vetriolo sono arrivati da Peppe Russo, già commissario del circolo di Giugliano, che ha definito autolesionista il “sostengo al capo dell’ opposizione alla nostra amministrazione e tra i primi firmatari dello scioglimento del consiglio. Suvvia …un po’ di dignità!” ha scritto su Facebook.

Cozzolino, commissario del circolo cittadino, ha dichiarato al mattino di aver insistito per una nuova candidatura di Carpentieri. “Sto lavorando anche per una candidatura esterna al partito, quella di Bernardino Tuccillo, già sindaco di Melito.

Duri gli attacchi anche degli altri due candidati sindaco in corsa, D’Angelo e Caiazza che ha definito la consultazione del Pd una sceneggiata. Mentre D’angelo, candidato di Articolo 1 dice: “L’accordo Carpentieri Amente cancella le accuse e le interrogazioni parlamentari che ci sono state in passato su presunti condizionamenti . si può dire che sino ad oggi allora hanno scherzato?”.

Intanto però è arrivata la replica di Amente. “Già da tre anni ho preso le distanze dal centrodestra e infatti due anni fa ho sostenuto De Luca – ha detto all’Ansa – Oggi sono leader di una coalizione di centrosinistra a Melito, ma io sono sempre stato democristiano e ci tengo a dire che lo sono ancora. La polemica politica – prosegue Amente – contro di me e’ stata sollevata dagli scissionisti di Articolo 1, che sono gia’ in campagna elettorale contro di me. Io rivendico di essere passato al centrosinistra e nel 2015 con Campania in Rete siamo stati determinanti per la vittoria di De Luca. Queste polemiche, quindi, sono fuori luogo, sono circa tre anni che sono in contatto con il centrosinistra e ho rapporti buoni con i consiglieri del Pd, compreso lo stesso ex sindaco Carpentieri, nonostante gli scontri che abbiamo avuto quando lui era all’opposizione in Comune”.