Melito, operazione anti-droga dei Carabinieri: quattro arresti

Melito, operazione anti-droga dei Carabinieri: quattro arresti

Operazione anti-droga dei Carabinieri della Compagnia di Giugliano a Melito di Napoli. A finire in manette quattro persone. I militari dell’Arma hanno arrestato in flagranza Aniello Piscolo, classe ’95. Il ragazzo è stato sorpreso dopo un prolungato servizio di appostamento in via Arno mentre era impegnato in attività di spaccio. Sotto sequestro due dosi di cocaina.

I carabinieri hanno anche scoperto un foro praticato in un muro dove il 21enne prelevava di volta in volta la droga destinata alla vendita. Recuperate anche 12 dosi di crack e 190 euro in contanti ritenuti provento dell’attività di spaccio. Aniello Piscopo sarà giudicato con rito direttissimo ed è ora detenuto presso la casa circondariale di Poggioreale.

Nell’ambito della stessa operazione sono stati arrestati anche Ladislao Di Napoli, classe ’66, pregiudicato, in esecuzione di un ordine di carcerazione, dovendo espiare un cumulo di pene di un anno e sei mesi per detenzione di sostanze stuperacenti, lesioni personale, falsità materiale, truffa e ricettazione e violazione degli obblighi di assistenza familiare.

Il terzo arrestato è Roberto Cortese, classe ’84, in esecuzione dell’ordine di carcerazione in regime di detenzione domiciliare dovendo espiare 6 mesi e 6 giorni di reclusione poiché riconosciuto colpevole di violazioni della legge sugli stupefacenti accertate a Napoli nel 2014. A finire in manette, infine, Raimondo Rossi, classe’ 71, dovendo espiare la pena di 4 anni e 10 mesi di reclusione poiché riconosciuto colpevole di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente commesso a Napoli nel 2013.