Melito, incastrato un rapinatore che faceva il cavallo di ritorno

I Carabinieri della Stazione e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere (CE), in Casoria (NA), via Indipendenza, all’interno del parcheggio di un supermercato, in collaborazione con personale della locale Compagnia Carabinieri, hanno arrestato, in flagranza del reato di tentata estorsione, D’Urso Vincenzo cl. 1952, di Melito di Napoli (NA). Nella circostanza i militari dell’Arma sono intervenuti a seguito della denuncia presentata dalla vittima per la richiesta estorsiva, c.d. “cavallo di ritorno”, da parte di alcuni soggetti non identificati, volte ad ottenere la somma di euro 1.400,00 per la restituzione dell’autofurgone di proprietà del denunciante, oggetto di furto avvenuto in S. Maria C.V. nella mattina del 13 gennaio scorso. Nel corso delle conversazioni telefoniche tra la vittima e gli estorsori, come riferito dalla stessa, questi ultimi indicavano come luogo per lo scambio il parcheggio del supermercato a Casoria. I Carabinieri, a seguito di predisposto servizio, hanno sorpreso D’Urso Vincenzo nell’atto di ritirare di persona la somma richiesta. Nel medesimo contesto i Carabinieri hanno rinvenuto il furgone rubato. L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere e posto a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.