Melito. “Bambini lasciati fuori dall’asilo”, il caso finisce all’ufficio regionale

Melito. “Bambini lasciati fuori dall’asilo”, il caso finisce all’ufficio regionale

Melito. “Grazie alla disponibilità della direttrice dell’Ufficio scolastico regionale della Campania, Luisa Franzese, si farà finalmente chiarezza sulla gestione dell’istituto comprensivo tenente Mauriello di Melito finito più volte al centro delle polemiche per il comportamento e le decisioni assunte dalla dirigente scolastica”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione cultura, che, insieme al consigliere comunale del Sole che ride di Melito, Lello Caiazza (in foto), e al portavoce regionale del Sole che ride, Vincenzo Peretti, ha incontrato la direttrice per “illustrare le criticità denunciate in un dossier di quasi cento pagine e supportate da un documento con le firme di 20 Consiglieri comunali in cui si evidenzia che è venuto ormai a mancare il clima di fiducia tra la città e quella scuola, e un altro in cui circa duecento genitori chiedono la rimozione della dirigente per incompatibilità ambientale”.

“Le cose che non vanno in quella scuola sono tante e quel che è successo in occasione del primo giorno di asilo, quando sono rimasti fuori decine di bambini che, solo in questi giorni, stanno cominciando ad andare a scuola in aule affollatissime, è inaccettabile” hanno aggiunto i rappresentanti del Sole che ride, certi che “la direttrice Franzese, che, a differenza della dirigente dell’istituto Tenente Mauriello, si è dimostrata pronta e disponibile al confronto, porterà avanti l’istruttoria aperta per verificare quel che succede in quella scuola in tempi rapidissimi per riportare la normalità anche in quell’istituto”.

comunicato stampa