Mazzate contro il controllore della metro, arrestati in cinque. ECCO I NOMI

Mazzate contro il controllore della metro, arrestati in cinque. ECCO I NOMI

Napoli. Stava facendo solo il suo dovere e per questo è stato picchiato e malmenato da 5 persone che poi sono state arrestate. Lui però ha avuto bisogno delle cure dei medici e 10 giorni di prognosi per trauma cranico.

Per fortuna nulla di grave ma l’episodio è deprecabile e assolutamente da condannare. La sua colpa è quella di aver chiesto il biglietto ad un uomo che era transitato tra i tornelli della metropolitana senza il biglietto. Il dipendente dell’azienda è quindi intervenuto ma il trasgressore ha reagito insieme ad altri amici aggredendolo.

Il controllore ha anche tentato la fuga ma il gruppetto violento lo ha rincorso e malmenato ancor di più. L’uomo ha poi chiesto aiuto ai colleghi che hanno allertato le forze dell’ordine. Eda alla fine gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno arrestato il 44enne di Scampia Carmine Profeta, il 29enne di Miano Antonio Raiano, il 45enne Gennaro Aveta e il 21enne Marco Aveta, entrambi di Scampia e il 33enne di Piscinola Giovanni Guida, ritenuti responsabili dei reati di danneggiamento, lesioni personali dolose e resistenza a pubblico ufficiale aggravata.

Ad aver oltrepassato i tortelli è stato Profeta poi il resto del brano è intervenuto. Ad aiutare gli agenti ci hanno pensato le immagini riprese dal circuito di sorveglianza interna. La vittima ha anche riconosciuto gli aggressori che verranno processati con rito direttissimo. In giornata verranno processati con rito direttissimo. Il controllore della Metropolitana, medicato per trauma cranico e contusioni varie è stato dai sanitari giudicato guaribile in 10 giorni.