Maxi rissa a Polla, prima nel bar poi in ospedale: 11 arresti

Maxi rissa a Polla, prima nel bar poi in ospedale: 11 arresti

Maxi rissa a Polla, nel Salernitano. La violenza è scattata prima in un bar del centro, poi all’ospedale Curto. Tutto è iniziato quando due uomini di origine romena, intorno alle ore 20 di ieri, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di alcol ingiuravano la barista.

Poi le hanno rovesciato la birra addosso. Lì è partita la reazione del fratello della donna che era presente nel locale ed è intervenuto per difenderla.  I due romeni come riporta Il Mattino, in conseguenza delle lesioni riportate nel litigio, vanno all’ospedale per ricorrere alle cure mediche: in tale frangente, arrivano – nella sala visite del nosocomio – i familiari della donna ingiuriata, probabilmente anche loro per curare alcune ferite. E qui iniziava una seconda rissa.

Medici, infermieri ed altri presenti iniziano a scappare. Poi l’intervento dei carabinieri della Compagnia di Sala Consilina per riportare la calma. Due dei militari, nel tentativo di separare i contendenti, riportano lesioni guaribili in 10 giorni.

I militari alla fine del tutto hanno tratto in arresto in flagranza di reato 11 persone, di cui due di nazionalità romena, per rissa aggravata e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Tra l’altro i due romeni erano stati protagonisti di un altro episodio simile in un bar di Atena Lucana appena un mese fa.

(immagine di repertorio)