Matrimonio da incubo, altra cerimonia “al veleno”. 71 intossicati

Matrimonio da incubo, altra cerimonia “al veleno”. 71 intossicati

Boscotrecase. Non una, bensì due le cerimonie finite nell’occhio del ciclone. Dopo i 60 intossicati, sposi compresi, finiti all’ospedale di Boscoreale, spunta un’altra cerimonia con festeggiati provenienti da Acerra. 71 intossicati finiti all’ospedale di Frattamaggiore con diarrea e vomito. Un’altra cerimonia, ma sempre nello stesso ristorante, come riporta Ilfattovesuviano.it: “Villa Cupido” a Trecase.

E’ caccia al “cibo” killer che avrebbe provocato decine di ricoveri ospedalieri. Per ora l’Asl ha avviato delle indagini nel locale incriminato e non ha rilevato irregolarità. Un frigo però è stato sottoposto a sequestro per ulteriori accertamenti. Frutti di mare e dolci sono risultati perfettamente tracciabili.

Intanto sono stati gli stessi ristoratori ad avere voluto tirare fuori il nome del locale che per motivi d’indagine non poteva essere diffuso, ed anzi i proprietari hanno fatto di più, con una nota del proprio legale in cui si difendono: «Restiamo in attesa degli accertamenti dell’Asl ed a disposizione degli investigatori per qualsiasi chiarimento.

Così come gli invitati, siamo davvero curiosi di capire la causa dell’intossicazione. Questo è un locale d’eccellenza – ha continuato il legale – Chef e camerieri sono di primo livello. Sarebbe stato assurdo risparmiare sulla qualità o sulla sicurezza dei prodotti».

Facebook