Mare della Toscana, ecco i lidi a rischio malattie infettive

Mare della Toscana, ecco i lidi a rischio malattie infettive

Toscana. Toscana? Mare pulito. O almeno quasi tutto. Secondo i dati dell’Arpa Toscana di quest’anno la balneabilità delle coste toscane supera infatti il test della balneabilità in quasi tutti i tratti della costa regionale. Eppure ci sono dei punti cerchiati di rosso dall’Agenzia Regionale per l’Ambiente dove i livelli di Escherichia coli ed Enterococchi intestinali sono allarmanti. L’escherichia Coli è considerato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità uno dei principali indicatori di contaminazione fecale ed è all’origine di malattie infettive come tifo, salmonella ed epatite. Nonostante i divieti di balneazione e le ordinanze comunali, tanti, purtroppo, sono i i bagnanti che sfidano le regole per un bagno.

Provincia di Grosseto

Di buona salute godono le acque della provincia di Grosseto, dalla bellissima isola del Giglio passando per il Monte Argentario ed Orbetello. Eppure ci sono alcuni lidi da evitare per motivi igienico-sanitari, finiti nella black-list dell’Arpa per la presenza di Escherichia Coli ed Enterococchi fuori dai valori consentiti dalla legge. A Follonica è da evitare la località Gora delle Forriere. A Scarlino, invece, sarebbe pericoloso tuffarsi nelle acque del canale Solmine.

Provincia di Livorno

Portoferraio, Cecina, San Vincenzo. Le località balneari della provincia di Livorno hanno superato il test di balneabilità a pieni voti. Rimandati per alto livello d’inquinamento soltanto due lidi. Località Torre Nuova a Piombino. Foce Lillatro a Rosignano Marittimo.

Provincia di Massa

E nelle coste massesi che l’Arpa ha bocciato il numero maggiore di lidi toscani. A Carrara sono cerchiati in rosso Fossa Maestra, Foce Parmignola, Foce Frigido e Foce Brugiano. Gli scarichi reflui rendono questo tratto di costa ad alto livello di contaminazione fecale. A Montignoso, invece, cerchiati in rosso la località Torrente Versilia.

Provincia di Pisa

Eccellente la qualità delle acque del pisano. Da evitare assolutamente, per divieto di balneazione, soltanto la località di Foce Morto a Pisa.

Provincia di Lucca

Ottima la qualità delle acque della Versilia. Nessuna spiaggia presenta un divieto di balneazione. Da Forte dei Marmi a Viareggio il mare lucchese supera i test dell’Arpa. “Scarsa” soltanto la qualità di Foce Fosso Fiumetto a Forte dei Marmi, sebbene sia possibile fare il bagno.

LEGGI ANCHE:

LITORALE LAZIALE, MARE A RISCHIO MALATTIE INFETTIVE. ECCO I LIDI DA EVITARE

CAMPANIA, ACQUE A RISCHIO TIFO E SALMONELLA. ECCO I LIDI OFF-LIMITS