Marco Di Lauro: una pista porta a Dubai. L’imprendibile “f4” potrebbe aver cominciato lì la nuova vita criminale

Marco Di Lauro: una pista porta a Dubai. L’imprendibile “f4” potrebbe aver cominciato lì la nuova vita criminale

Marco Di Lauro potrebbe essere a Dubai. Piste investigative collocherebbero il latitante proprio negli Emirati Arabi. Lì non sarebbe in “vacanza” ma svolgerebbe in pieno l’attività di broker della droga. Insomma nessun cambio di vita per l’uomo introvabile, re dei travestimenti e delle fughe impossibili.

Sulle sue tracce c’è la magistratura. Le forze dell’ordine gli danno la caccia da tempo oramai, da quel lontano 2001 quando fece perdere le sue tracce. Da allora i processi e la condanna a 10 anni di carcere. Assolto invece da alcuni omicidi, Marco è stato condannato alla sola associazione a delinquere. Il padre ed il fratello sono stati arrestati molti anni fa. Lui è l’unico della famiglia a restare nel giro. F4, così come lo chiamano perché il quarto figlio di Paolo, è quindi introvabile. L’altro fratello è stato scarcerato e da tempo svolge altre attività imprenditoriali.

Lui invece continua imperterrito la sua latitanza, a quanto pare proprio a Dubai, dove insospettabili ed affiliati, compiono spesso e volentieri viaggi. Riciclaggio? Affari? La pista sarebbe questa.