Marano, ufficio Più Europa: in 5 anni cambiati 6 responsabili

Marano, ufficio Più Europa: in 5 anni cambiati 6 responsabili

Marano. L’Ufficio Più Europa, il cui scopo è quello di sovrintendere tutto l’iter realizzativo delle opere finanziate dalla Comunità europea, fu costituito il 20 maggio del 2010, ai tempi dell’amministrazione Perrotta. A dirigere l’ufficio tecnico c’era l’ing. Gennaro Pitocchi. La giunta Cavallo, a dicembre 2011, provvide a cambiare l’organigramma e a nominare l’ing. Antonio Granata, capo dell’ufficio tecnico dell’epoca, nuovo responsabile dell’Ufficio Più Europa. Granata, a gennaio 2012, venne sostituito dall’ing. Davide Ferriello, dipendente dell’Ufficio tecnico che rimase al comando dell’Ufficio circa due anni.

Infatti, a febbraio 2013, il Commissario straordinario provvide a sostituire Ferriello con l’architetto Amerigo Picariello. Questi andò via a dicembre 2013 per cessazione dell’incarico di un anno e, il 16 febbraio 2012, venne sostituito dall’ing. Vito Casamassima, assunto a seguito di attingimento dalla graduatoria del concorso RI.PAM Abruzzo con il profilo professionale di istruttore tecnico direttivo cat. D1.

Casamassima restò a Marano un anno e mezzo, poiché chiese il trasferimento presso il Comune di Bussi sul Trino. Il Comune di Marano gli concesse il nulla osta al trasferimento in mobilità per interscambio e, il primo agosto 2015, venne a Marano la giovane architetta giuglianese Michela Romano che, oltre a essere responsabile del Settore Lavori pubblici è anche la nuova responsabile dell’Ufficio Più Europa. Ne parlano tutti bene: dicono che è una professionista seria e preparata.

di Mimmo Rosiello