Marano, resta in carcere l’assassino del gioielliere

Marano, resta in carcere l’assassino del gioielliere

Resta in carcere Maurizio De Fenza, detto ‘o Mamozio, l’uomo accusato di essere l’assassino del gioielliere di Marano Salvatore Gala, freddato nella sua attività commerciale quindici giorni fa.

La custodia in carcere, voluta dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, è stata confermata stamattina dal Tribunale del Riesame. L’accusa per De Fenza, che non ha agito da solo, è di omicidio e rapina aggravata.