Marano, picchiava e minacciava i migranti: arrestato originario del Gambia

Marano, picchiava e minacciava i migranti: arrestato originario del Gambia

Picchiava e minacciava in Libia tutti i profughi che non rispettavano le sue regole. I Carabinieri della locale caserma hanno arrestato Janneh Yuspha, originario del Gambia, arrivato di recente sul territorio ospite di un centro di accoglienza in piazza Trieste e Trento.

L’uomo è accusato di favoreggiamento e sfruttamento dell’immigrazione clandestina. Le forze dell’ordine hanno appurato che le aggressioni sono avvenute tutte sul suolo libico nei confronti di tutti coloro che non lo ubbidivano, utilizzando anche delle armi.

Il fermo è stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari della Procura della Repubblica di Napoli Nord, anche grazie all’indicazione di alcuni profughi.

Anche nella struttura di Marano presso la quale era ospite l’uomo si è distinto per diversi comportamenti discutibili, tra i quali il confezionamento di due carte di identità false.