Marano, per le coppie in crisi c’è il “Centro famiglia”

Marano, per le coppie in crisi c’è il “Centro famiglia”

Sarà ancora la New Life (ausiliata dalla coopertiva “La Rinascita”) a gestire il “Centro famiglia”, allocato presso lo storico palazzo Merolla di via Parrocchia, 4. Alla cooperativa sociale di Mugnano  è stato prorogato il contratto per altri sei mesi e 18 giorni: i costi di gestione ammontano a 65mila365,12 euro comprensivi di iva al 5%. La New life aveva vinto la gara d’appalto, bandita dal Comune di Marano (capofila dell’Ambito sociale territoriale 15 che comprende anche il Comune di Quarto) che prevedeva la gestione per quattro mesi del Centro famiglia, prorogabili per altri 8 mesi massimo  (diminuiti poi a 6 per questione di budget), qualora nel corso della durata dell’appalto non fossero state contestate irregolarità all’aggiudicatario.

“La New life ha lavorato bene – dice una storica assistente sociale del Comune di Marano – sia sotto l’aspetto operativo che preventivo”.

Ma di cosa si occupa nello specifico il Centro famiglia? Di diverse attività: mediazione familiare a favore di coppie di genitori in fase di separazione o divorzio, per superare i conflitti e recuperare un rapporto positivo nell’interesse dei figli; sostegno educativo alla genitorialità, incontri protetti (su disposizione del Tribunale dei minori); formazione a persone che hanno dato disponibilità all’affido familiare. Gli orari di apertura: lunedì (dalle 9.00 alle 3.00), martedì (mattina e pomeriggio), mercoledì  (pomeriggio), giovedì (mattina e pomeriggio), venerdì (dalle 9.00 alle 13.00).

Mimmo Rosiello