Marano, mozioni di sfiducia, l’opposizione: “Lotteremo per dare dignità alla nostra città”

Marano, mozioni di sfiducia, l’opposizione: “Lotteremo per dare dignità alla nostra città”

“Le mozioni di sfiducia al Sindaco e al Presidente del Consiglio Marra promosse dai Consiglieri di opposizione e discusse mercoledì in consiglio si sono concluse con un risultato di 13-12 (soltanto perchè i diretti interessati Sindaco e Presidente non hanno avuto la dignità di astenersi dal voto) e sono state una importante occasione sprecata per liberare Marano dal baratro in cui è precipitata negli ultimi 31 mesi con l’attuale amministrazione.

Le mozioni nascono innanzitutto dal dovere che ha l’opposizione nei confronti della città di cercare di salvarla, di cercare di porre un freno alla degenerazione progressiva di una città ormai ostaggio di un’amministrazione incapace, inconcludente e disastrosa. Esse contenevano motivazioni valide e concrete che evidenziavano tutti i fallimenti di questa amministrazione sul fronte della gestione delle istituzioni e della città sotto tutti i punti di vista economico, sociale, urbanistico, ambientale; tutte le promesse disattese ed i problemi mai risolti e mai affrontati che gravano sulla città. Servivano per fare un bilancio di due anni e mezzo di amministrazione in cui nessun segnale di miglioramento per la nostra comunità si è avvertito, i problemi sono rimasti invariati se non addirittura peggiorati come la drammatica situazione dei rifiuti che ci sta letteralmente sommergendo.

Le mozioni avevano lo scopo di cercare di far rendere conto a chi governa questa città e a chi continua a sostenere questa amministrazione che la drammatica situazione impone un esame di coscienza ed un atto di coraggio per porre fine alla sua agonia. Ma la maggioranza si è dimostrata decisa ad andare avanti con ostinazione nella sua opera di distruzione della nostra città senza spiegare quali sono i motivi per cui si continua a sostenere questa amministrazione e quali risultati ha ottenuto finora per smentire le accuse dell’opposizione. Nessun membro della maggioranza ha avuto argomenti per difendere il Sindaco ed esposto quali sono i progetti e gli obiettivi a favore della città che li induce a rimanere incollati a quelle sedie, confermando in questo modo l’accusa di fallimento sostenuta dalla opposizione e dimostrando che l’unica ragione per cui vanno avanti è quella di coltivare i loro personali interessi in primis stipendi e poltrone. Sebbene la mozione non abbia prodotto il risultato sperato, annunciamo la nostra più ferma intenzione di continuare a contrastare con ogni mezzo possibile questa amministrazione inesistente; il dato politico emerso in consiglio non fa altro che motivarci ulteriormente a raggiungere il nostro obiettivo: porre fine a questa tristissima pagina della storia Maranese, perchè noi siamo e saremo sempre a fianco dei cittadini e fino a quando non si riuscirà a ridare dignità alla nostra città noi lotteremo con tutte le nostre forze per ottenerla”.

COMUNICATO STAMPA