Marano, l’opposizione tenta la carta della mozione di sfiducia al sindaco

Marano, l’opposizione tenta la carta della mozione di sfiducia al sindaco

MARANO. Neanche l’aria natalizia riesce a calmare gli animi della politica locale. L’opposizione ha deciso di presentare una mozione di sfiducia nei confronti nel sindaco. A tal proposito l’articolo 52 del testo unico degli enti locali afferma che per approvare la mozione di sfiducia nei confronti del sindaco non basta la maggioranza relativa (maggioranza dei presenti) ma occorre la maggioranza assoluta (maggioranza dei componenti) che nel caso del comune di Marano consiste in 13 voti.

Dunque i 12 voti dell’opposizione non basterebbero. Liccardo replica: “Noi continuiamo a lavorare alacremente per ultimare i cantieri piu Europa e per far partire i lavori a via Casalanno e il PAES nell’ambito delle fonti energetiche alternative.  All’opposizione invece non interessa risolvere i problemi, ma vogliono solo rimettere le mani sulla città”.

Vittorio Iorio.