Marano, legalità e toponomastica: primo premio nazionale agli alunni del Carlo Levi

Marano, legalità e toponomastica: primo premio nazionale agli alunni del Carlo Levi

Marano. La Classe Terza A classico del Liceo Carlo Levi di Marano ha partecipato al concorso “Sulle vie della parità” promosso dall’associazione Toponomastica femminile in sinergia con il FNISM e con il patrocinio del MIUR e del Senato. Hanno vinto la sezione video del premio nazionale con una clip intitolata “Il coraggio scende in campo”.

Il concorso è nato per promuovere l’intitolazione di vie, piazze o altri luoghi come aule e biblioteche a donne che si sono distinte per il loro impegno civile, sociale e scientifico. A Marano il tema della parità di genere si è intrecciato al tema della legalità e gli alunni hanno proposto l’intitolazione del campetto dell’Istituto a Teresa Buonumore, la donna uccisa per aver denunciato, nonostante le minacce e le intimidazioni, l’uomo che aveva abusato di sua figlia e di altre bambine.

Gli alunni hanno anche proposto di creare un uliveto della legalità comprando ogni anno un olivo da intitolare a una vittima della criminalità, tra questi, Raffaele Granata ucciso per aver rifiutato di pagare il pizzo per il lido balneare di cui era titolare. La cerimonia di intitolazione si è svolta oggi 8 giugno nell’auditorium del Carlo Levi.