Marano, incandidabili Liccardo e Marra. L’ex sindaco: “Capro espiatorio di un inefficiente sistema amministrativo”

Marano, incandidabili Liccardo e Marra. L’ex sindaco: “Capro espiatorio di un inefficiente sistema amministrativo”

Marano. L’ex sindaco Angelo Liccardo e l’ex sindaco Vincenzo Marra sono incandidabili. Lo ha stabilito una sentenza del tribunale di Napoli nord. Salvi gli altri esponenti coinvolti dopo lo scioglimento dal comune per infiltrazioni mafiose. L’ex primo cittadino però non ci sta a passare come capro espiatorio.

“Sono rammaricato per l’esito della sentenza, – dice Liccardo – non per gli effetti della stessa, in quanto non era e non è nelle mie intenzioni ricandidarmi alla prossima tornata elettorale (questo vale anche nell’ipotesi di un’eventuale sentenza favorevole in appello). Il mio unico obiettivo è stabilire e ricostruire la verità per il solo senso di giustizia: ritengo profondamente assurdo fungere da capro espiatorio di un inefficiente sistema amministrativo, politico e sociale! Un sistema che perdura da moltissimi anni e che travolge chiunque voglia invertite la rotta.”

“Nonostante sia amareggiato – prosegue – in quanto ho sempre agito con la massima trasparenza e l’assoluta legalità, continuo ad avere ancora fiducia nella giustizia. Lotterò – conclude l’ex sindaco di Marano – per la mia dignità e la mia onorabilità, per amore della verità e soprattutto per amore dei miei figli.”