Marano. Inaugurata Centrale Operativa della Protezione Civile, un modello di eccellenza unico in Campania

Marano. Inaugurata Centrale Operativa della Protezione Civile, un modello di eccellenza unico in Campania

 

MARANO. Inaugurata la Centrale operativa della Protezione civile maranese, ubicata nel Comando dei vigili urbani di Corso Europa. Alla cerimonia sono intervenuti il sindaco Angelo Liccardo, l’assessore alla Polizia municipale, Francesca Beneduce, il capitano Maria Silvia De Luca, responsabile del Settore Polizia municipale e rup (responsabile unico del procedimento) del progetto, Francesco Silvestre, manager della TECH-TRON, l’azienda di Casandrino che ha curato i lavori e installato l’impianto di emergenza, Roberto Esposito, coordinatore della Protezione civile maranese con alcuni volontari dell’associazione, i vigili urbani dell’ Ufficio Protezione che, insieme alla vulcanica De Luca, hanno dato l’anima per far andare in porto il progetto. Ecco la sintesi dei vari interventi.

Capitano Maria Silvia De Luca. “Questo è il frutto di uno sforzo molto grande, poiché abbiamo fatto tutto da soli, affrontando mille problemi sia sotto l’aspetto amministrativo-tecnico che logistico. Abbiamo fatto le cose più impellenti, ma non finisce qui. Nel contempo abbiamo aggiornato il Piano di Protezione civile, andato in vigore durante il periodo di commissariamento del Comune”.

Il sindaco Angelo Liccardo. “Questo è un chiaro esempio che quando c’è sintonia tra amministrazione e uffici si raggiungono buoni risultati. La protezione civile, durante questi tre anni del mio mandato, è stata molto efficiente”.

 Tenente Raffaele Crispino, responsabile dell’Ufficio comunale di Protezione civile. “Mi sento di ringraziare Roberto Esposito (coordinatore dell’associazione dei volontari della Protezione civile maranese) per il suo alto senso del dovere: molti di noi dovremmo andare a prendere lezione da lui. Per quanto concerne l’impianto, adesso abbiamo anche un gruppo elettrogeno che ci rende autonomi, qualora dovesse mancare la corrente. Stiamo per attivare anche le comunicazioni satellitari, utilissime durante i momenti di emergenza”.

Dottor Francesco Silvestre della TECH-TRON: “un’infrastruttura del genere, seppur nella fase embrionale, è un modello d’eccellenza: Marano è l’unico Comune della Campania a possederla. Una cosa del genere, con un modello organizzativo più ampio, è presente solo nella sede regionale della Protezione civile”.

Ha preso anche la parola l’assessora Beneduce che si è commossa nel salutare i vigili urbani e ringraziarli per il grande e fattivo spirito di collaborazione che hanno dimostrato durante il suo mandato amministrativo, ormai giunto a termine per le dimissioni del sindaco. Il Capitano De Luca ha risposto con un forte abbraccio.

Ricordiamo che i lavori per l’istituzione del Centro operativo comunale (COC) con l’installazione di un impianto d’emergenza per il controllo del territorio, sono stati finanziati per 79mila791,74 euro di fondi regionali, la cui richiesta fu fatta nel 2014 durante l’amministrazione Liccardo. La gara d’appalto fu espletata il 30 gennaio 2015 tramite Consip (Centrale acquisti delle pubbliche amministrazioni) su due lotti: uno relativo all’allestimento di una Centrale operativa con importo a base d’asta di 30mila590 euro e l’altro, relativo alla fornitura e posa in opera di un impianto di emergenza con prezzo a base d’asta di 9mila980 euro. Pervenne solo l’offerta della TECH-TRON di Casandrino.

 

Mimmo Rosiello