Marano, impegnati circa 1.500 euro per sgombrare l’immobile confiscato ai Polverino

Marano, impegnati circa 1.500 euro per sgombrare l’immobile confiscato ai Polverino

Affidato alla General Service s.r.l. con sede a Marano il servizio di trasloco relativo alle attività di sgombero dell’immobile sito in via Marano Pianura 211, confiscato in danno di Giuseppe Polverino con sentenza della Corte Suprema di Cassazione. L’ufficio tecnico, retto a interim dal segretario comunale Luigi Cupolo, è stato impegnato con la Questura di Napoli alle operazioni di sgombero dell’immobile confiscato: in quella sede si è convenuto che il Comune di Marano dovesse provvedere a garantire lo spostamento dei mobili presenti all’interno dell’abitazione. Il servizio, costato 1.200 euro oltre iva, è stato affidato alla General Service, la ditta che ha curato pure il  trasloco degli uffici comunali presso la nuova struttura (ex tribunale) di via Salvatore Nuvoletta, al prezzo di 33mila470 euro, in quanto vincitrice di una procedura negoziata la cui aggiudicazione è avvenuta il 23 febbraio 2015.

Domenico Rosiello