Marano, ecco il nuovo calendario della raccolta differenziata

Marano, ecco il nuovo calendario della raccolta differenziata

Marano. Dal 7 marzo 2016 partirà il nuovo calendario della raccolta differenziata, in conformità al piano della raccolta elaborato dal commissario e al capitolato della gara espletata dalla Stazione Unica Appaltante. Nel nuovo calendario è stata unificata la tipologia di conferimento tra centro storico e periferia e pertanto tutti i cittadini dovranno depositare le stesse tipologie di rifiuti negli stessi giorni, come da calendario allegato. Si precisa nuovamente che la modifica del calendario interesserà, quanto ai giorni di conferimento, solo i cittadini del cd. Centro storico considerato che per le periferie non ci sarà alcuna variazione. Si invita pertanto tutta la cittadinanza a non abbandonare i rifiuti in maniera incontrollata ed a rispettare le modalità e la tipologia di conferimento come da calendario.

L’impegno dei cittadini è ancor più necessario in questa fase iniziale di implementazione del nuovo calendario durante la quale si potranno registrare delle difficoltà di rodaggio sotto il profilo organizzativo. Solo con la massima collaborazione tra amministrazione, gestore e cittadini potrà portare all’auspicabile superamento delle note difficoltà registrate durante la fase di avvio del nuovo piano di raccolta differenziata adottato dal commissario prefettizio che ha comportato il licenziamento di 17 operatori che non sono rientrati nel passaggio di cantiere e il cambio dell’orario di espletamento del servizio (dalle ore 6.00 alle ore 12.00 e quindi non più in notturno).

Difficoltà gestionali che, come è noto, sono state aggravate dal comportamento del precedente gestore del servizio che, nonostante il comune avesse provveduto al pagamento del canone mensile, non ha pagato gli stipendi ai dipendenti, creando così ulteriore malcontento tra le maestranze che non hanno ricevuto le loro legittime spettanze. Tale problematica fortunatamente è in via di risoluzione atteso che mercoledì è fissato un incontro in prefettura per definire bonariamente la vicenda. Si confida, quindi, nell’impegno di tutti perché ognuno deve dare il proprio contributo al miglioramento di un servizio di primaria importanza per la cittadinanza.

Angelo Liccardo