Marano, clan Orlando: arriva la decisione del giudice per boss e gregari

Marano, clan Orlando: arriva la decisione del giudice per boss e gregari

Arriva la decisione del tribunale del riesame per gli esponenti del clan Orlando di Marano. Restano in carcere 34 dei 36 arrestati il mese scorso con l’accusa di associazione di tipo mafioso, estorsioni, traffico di droga e altro.

Il Tribunale per il Riesame ha rimesso in liberto solo di Raffaele Orlando, 37 anni, ritenuto estraneo ai fatti addebitati e quindi scarcerato, e Salvatore Aiello, 44 anni, per il quale è stato disposto invece l’obbligo di firma.

Restano invece tutti dentro gli altri a cominciare da Angelo Orlando ‘o malomm che è ritenuto il reggente del clan in libertà e con lui Gaetano Orlando, Raffaele Orlando “papele”, Angelo Orlando “top gun”, Crescenzo Polverino “crescenziello”, Gennaro Sarappo “‘o marmittaro”, Lorenzo Nuvoletta junior, Armando Lubrano “armandino”, Celestibo Carbone “celestone” e tutti gli altri.