Marano. Banchi vuoti della maggioranza, saltato il Consiglio comunale per mancanza di numero legale. L’assise si terrà stasera

Marano. Banchi vuoti della maggioranza, saltato il Consiglio comunale per mancanza di numero legale. L’assise si terrà stasera

Neanche l’arrivo della Commissione d’Accesso ha convinto i consiglieri di maggioranza a presentarsi in aula, per discutere i numerosissimi e importanti punti posti all’ordine del giorno, tra cui la questione del cimitero e quella della Caserma dei carabinieri, il Piano urbanistico, ma soprattutto l’approvazione di svariati debiti fuori bilancio. La seduta, presieduta dal vice presidente dell’assise Mimmo Paragliola, componente della minoranza, è saltata dunque per mancanza di numero legale. Il Consiglio comunale si svolgerà stasera, in seconda convocazione, alle ore 18.00. Osservato un minuto di silenzio per ricordare le vittime della strage di Bruxelles.
“Dopo l’insediamento della Commissione d’Accesso – ha detto il consigliere di minoranza Mauro Bertini – arrivata perché, secondo le forze dell’ordine l’amministrazione sarebbe infiltrata dalla camorra locale, ci aspettavamo una maggioranza un po’ bastonata, invece i loro banchi sono vuoti. Siamo messi male. Quando il capo della città e il presidente del Consiglio comunale abbandonano l’aula, significa che non hanno capito niente della vita, almeno di quella delle persone serie e perbene. Mi scuso con i cittadini, perché li ho invitati, convinto che si sarebbe svolto il Consiglio comunale: purtroppo abbiamo fatto l’ennesima figura di quattro soldi, perché l’amministrazione che noi abbiamo è latitante nel senso vero non in quello giuridico”.
“Come consigliere di opposizione – ha aggiunto Vincenzo Passariello – mi scuso sia con i cittadini che con i presenti, per questo modo indegno dell’amministrazione di rappresentare la nostra città. Non è la prima volta che lasciano vuoti i loro banchi, fregandosene di tutto e di tutti”.
Nell’aula consiliare erano presenti tanti cittadini, giornalisti ed esponenti politici locali, tra cui Stefania Fanelli, segretaria della sezione locale di Sel.
“Al primo Consiglio utile, dopo l’insediamento della Commissione d’Accesso – ha detto Fanelli – in cui il Primo cittadino avrebbe dovuto dare risposte importanti alla città, questa maggioranza di irresponsabili e incapaci diserta l’aula. La città è stanca dei falsi annunci, delle pantomime del sindaco e delle sue dimissioni ballerine. Quei banchi vuoti sono l’esatta fotografia dell’azione politica amministrativa di questa giunta e del suo sindaco: il vuoto assoluto. Il nostro auspicio è che la Commissione d’Accesso faccia subito chiarezza sulle questioni su cui gravano diverse ombre, a partire dagli accertamenti sull’area degli insediamenti produttivi”.

 

Domenico Rosiello