Manifesti funebri selvaggi a Qualiano, il Comune dice stop

Manifesti funebri selvaggi a Qualiano, il Comune dice stop

Qualiano. Stop a manifesti funebri su cabine elettriche, telefoniche, colonnine e mura. Da qui a qualche mese saranno installati sul territorio comunale circa 36 bacheche entro le quali dovranno essere affissi gli avvisi funebri.

E’ precisa volontà di questo Ente mettere fine al manifesto selvaggio e dare decoro anche in questo settore. – sottolinea il sindaco Ludovico De Luca– Certo non è una bella immagine, per il nostro paese né per coloro che ci lasciano, né tanto meno per i familiari dei defunti, vedere imbrattati muri, cabine elettriche e telefoniche e soprattutto leggere e quindi ravvivare il dolore anche a distanza di mesi o anni,  perché i manifesti selvaggi spesso restano tantissimo tempo affissi. Anche la morte vuole rispetto, ma lo stesso rispetto lo esige dalla morte il decoro urbano. – poi anticipa- E’ un inizio per contribuire a dare dignità al nostro territorio. Continueremo poi con tutto il settore affissioni, che a Qualiano, oramai da anni, è terra di nessuno. Ognuno si sente autorizzato ad affiggere manifesti, ad imbrattare palazzi, facciate e spazi non autorizzati, ed a non a versare un centesimo nelle casse del Comune. Metteremo ordine anche in questo settore, che può portare un introito a beneficio dei servizi da assicurare a tutta la collettività”.

Con un avviso pubblico sul sito del Comune, l’Ente di piazza del Popolo è alla ricerca di manifestazioni di interesse, per individuare  qualificati sponsor per la fornitura e la posa in opera di bacheche in cui affiggere i manifesti di avvisi di decesso. Tale spazi potranno essere utilizzati da tutte le imprese funebri indipendentemente dallo sponsor, che ne ha la titolarità con un proprio logo, per un periodo di tre anni.

Nel provvedimento è contenuto anche un disciplinare in cui sono dettagliate le modalità ed i criteri da seguire per aziende ed associazioni, che vogliono manifestare il proprio interesse all’installazione di bacheche per annunci funerari proponendosi come sponsor. Oggi a Qualiano, in questo settore, dove non esistono regole, ognuno fa come vuole senza alcun rispetto per la dignità dei luoghi e per la loro vivibilità.  Probabilmente sarà difficile accettare delle regole quando si è stati abituati a fare di tutto, dovunque, in ogni modo come nel caso delle affissioni. Avere la possibilità di iniziare a regolamentare l’affissione selvaggia, è sicuramente una scommessa per tutta Qualiano, ma una pratica, che se seguita, può portare benefici e risultati per tutti.

Facebook