Mallardo, interrogato stamattina il pentito Pirozzi: “Vi spiego il sistema delle tangenti imposto dal clan”

  Ha parlato tutta la mattina Giuliano Pirozzi interrogato dal pm Maria Cristina Ribera. Il pentito ha illustrato alla corte l’intero organigramma della cosca e parlato del suo ruolo all’interno del gruppo. In particolare si è discusso delle estorsioni agli imprenditori e l’imposizioni delle tangenti. 

Secondo Pirozzi coloro che erano considerati interni pagavano solo il 2% su appalti e affari. Il clan infatti concedeva loro una sorta di beneficio. Gli esterni, ovvero i non affiliati, dovevano sborsare invece il 7%. Questi ultimi erano i più temuti. I capi temevano infatti che potessero denunciarli e farli scoprire. 

Tra le altre è emersa un’altra curiosità. Secondo Pirozzi spesso e volentieri i gregari imponevano ai tabaccai di intestare a loro le vincite di superenalotto e totip per giustificare i contanti in loro possesso.

Di Cristina Liguori