Magrebino entra in chiesa ed interviene l’antiterrorismo. Espulso dall’Italia

Magrebino entra in chiesa ed interviene l’antiterrorismo. Espulso dall’Italia

Napoli. I poliziotti della sezione antiterrorismo della DIGOS di Napoli questa mattina, hanno fermato un magrebino 43enne che già diverse volte, in quest’ultimo mese, era stato notato a pregare nella chiesa di Piazza del Carmine ed in una di Porta Capuana.

L’uomo, non trovando più accoglienza nella moschee, aveva quindi deciso di recarsi  con il suo tappetino, nelle chiese cattoliche, iniziando a pregare in direzione della Mecca.

I poliziotti, allarmati da alcuni fedeli e dai parroci, a seguito di attività investigativa hanno rintracciato il marocchino nei pressi di Piazza Garibaldi lo hanno controllato. A seguito del controllo, gli agenti hanno accertato che l’uomo era già inottemperante all’ordine del Questore di Napoli, di lasciare il territorio nazionale, notificatogli lo scorso mese di luglio.

Pertanto i poliziotti lo hanno denunciato ed, al fine di rendere esecutivo il provvedimento di espulsione, lo hanno accompagnato al C.I.E. di Brindisi, in attesa del rimpatrio.