L’uomo morto a Sant’Antimo è un personaggio di Frattamaggiore, “Giovanni ‘o baffone”

L’uomo morto a Sant’Antimo è un personaggio di Frattamaggiore, “Giovanni ‘o baffone”

È  di Frattamaggiore  l’uomo ritrovato morto ieri mattina a Sant’Antimo. Si tratta di Giovanni Gallifuoco, 62 anni vita da clochard, conosciuto da tutti come “Giovanni ‘o baffone”. La gente della cittadina in provincia di Napoli lo ricorda con affetto. Durante le feste cittadine, gioioso, cantava e ballava, per questa sua giovialità era conosciuto da tutti.

La sua morte è ancora avvolta nel mistero. Dove sia andato dopo essere stato a Piazza Matteotti a Giugliano ne cosa abbia fatto non si sa. Men che meno come sia giunto a Sant’Antimo in un vicoletto a ridosso delle cosiddette colonne di Giugliano dove, pare, abbia trovato la morte. Per adesso non ci sono ipotesi che riguardano un possibile omicidio, i carabinieri optano per una caduta accidentale, ma ci sono dubbi relativi ad alcune escoriazioni e una ferita alla fronte.

Insomma è un giallo. Come è arrivato lì il 62enne? E’ morto lì sul posto o qualcuno lo ha portato in seguito? Sul caso stanno indagando i carabinieri di Giugliano che stanno tentando di ricostruire l’intera dinamica dei fatti.