Licola piange Angelo Boccia, il 79enne investito e ucciso da una spazzatrice

Licola piange Angelo Boccia, il 79enne investito e ucciso da una spazzatrice

GIUGLIANO. Una orrenda morte per Angelo Boccia, il 79enne di Giugliano che è stato investito e ucciso da una macchina spazzatrice a Fuorigrotta. L’uomo era un avvocato molto ben voluto a Licola dove abitava. Lascia due figli, Andrea e Vania, straziati per una morte così terribile.

Boccia pare che spesso si recasse a Napoli ma lo scorso venerdì mentre stava attraversando in via Giulio Cesare a Fuorigrotta, all’altezza del civico 156, è stato travolto dal veicolo che stava impegnando una manovra a marcia indietro.

Non è ancora chiara la dinamica di quanto accaduto, ora al vaglio della sezione infortunistica della Polizia Municipale comandata da Ciro Colimoro. Le condizioni dell’uomo sono apparse subito gravi ai soccorsi del 118 che l’hanno immediatamente trasportata all’ospedale San Paolo dove, nonostante i tentativi per rianimarlo, è deceduto. Una frazione di secondi nei quali il corpo dell’uomo è stato risucchiato dal retro del mezzo.