Le donne dell’Alleanza, arrestata Anna Aieta: cognata di Eduardo Contini

Le donne dell’Alleanza, arrestata Anna Aieta: cognata di Eduardo Contini

E’ in corso stamattina il blitz delle forze dell’ordine contro il Clan Mallardo, colonna dell’Alleanza di Secondigliano. Nell’ambito dell’operazione è finita in manette anche Anna Aieta, moglie di Francesco Mallardo detto “Ciccio e’ Carlantonio”, boss indiscusso dell’omonimo clan giuglianese, nonché cognata di Eduardo Contini, boss del Vasto-Arenaccia.

Le sorelle Aieta,  Maria, Anna e Rita, sono note come le tre sorelle della Camorra. Oggi è finita in manette Anna. La prima è Maria Aieta moglie di Edoardo Contini, la seconda Anna, moglie, appunto, di Francesco Mallardo, e infine Rita, moglie di Patrizio Bosti nonché madre di Ettore, detto Ettorucico o’Russo. Forse da qui nasce la potente alleanza di Secondigliano, un sodalizio criminale che è diventato prima familiare. Un sottobosco di alleanze e parentele che ha rinsaldato il legame tra le cosche a nord di Napoli.

Ferme, decise e talvolta perdono spietate, come quando scendevano direttamente in campo per minacciare le vittime dell’usura che non riuscivano a saldare i debiti con la camorra.  Dell’alleanza si parla in tutte le ordinanze della magistratura. I pentiti la descrivono come un sodalizio nato per dividere proventi e governare il territorio. E le tre donne sembrano essere il perno di questo patto d’acciaio. Anna Aieta era considerata dagli investigatori la reggente del clan Mallardo dopo la morte del cognato, Feliciano, e i vari arresti e sequestri che hanno decapitato la cosca negli ultimi anni. Anna era già finita in manette nel 2014 per reati di estorsione.

LEGGI ANCHE: TUTTI I NOMI DEGLI ARRESTATI NEL BLITZ