Lapo Elkann, trans e cocaina. Storia di un vizio

Lapo Elkann, trans e cocaina. Storia di un vizio

Lapo Elkann, transessuali e cocaina. Un vecchio vizio quello del rampollo Agnelli, arrestato e poi rilasciato a New York la scorsa notte per aver simulato un sequestro di persona. L’obiettivo di Lapo Elkann era di ottenere 10mila euro dalla famiglia, somma che avrebbe speso con un trans.

Festino col trans. Due giorni di follia in occasione della Festa del Ringraziamento. Elkann avrebbe speso migliaia di dollari per organizzare un festino con un trans escort di 29 anni a base di sesso, alcool, cocaina e marijuana. Dopo questi due giorni di baldoria, avrebbe inscenato un sequestro di persona per estorcere dalla famiglia 10mila euro necessari a ripagare il trans di quanto speso per la droga.

Storia di un vizio. Non è la prima volta che Elkann finisce sulle prime pagine per la sua vita dissoluta. Come ricorda anche Wikipedia nella biografia di Lapo Elkann, l’11 ottobre 2005, viene ricoverato in gravissime condizioni presso il reparto di rianimazione dell’Ospedale Mauriziano di Torino, a causa di un’overdose per un mix di oppio, cocaina ed eroina dopo una notte in compagnia di più transessuali (uno sarebbe il famoso Patrizia). È proprio uno/a di loro a chiamare l’ambulanza, intuite le gravi condizioni del giovane. Dimesso dall’ospedale, si dimette dagli incarichi in Fiat e si trasferisce in Arizona, dove inizia una terapia riabilitativa, per proseguire con un periodo di convalescenza in una residenza di famiglia a Miami. Per alcune foto compromettenti.

Il precedente di Fabrizio Corona. Dopo l’ormai famosa notte dell’overdose del rampollo di casa Agnelli, il ‘re dei paparazzi’ Fabrizio Corona, secondo la ricostruzione fatta all’epoca dalla Procura di Milano, avrebbe cercato di estorcere 200mila euro ai vertici Fiat per non divulgare un’intervista con il transessuale che era in compagnia di Lapo quella notte. Per questa accusa, però, Corona, condannato per altri episodi a un anno e 5 mesi nell’inchiesta milanese sui presunti foto-ricatti, è stato assolto “perché il fatto non sussiste”.

L’origine del vizio. Perché il rampollo Agnelli si darebbe a transgender? Nell’ottobre 2013 rilasciò un’intervista alla giornalista Beatrice Borromeo del giornale Il Fatto Quotidiano in cui dichiarò di aver subito abusi sessuali (non definiti) all’età di 13 anni in un collegio di gesuiti. Quel trauma sarebbe all’origine della sua passione per i transessuali.

L’ultimo episodio. Ai primi di dicembre 2014 secondo il quotidiano Il Giorno, Lapo Elkann sarebbe stato filmato di nascosto durante un presunto festino con due fratelli transex, che l’avrebbero ricattato in cambio del silenzio. I due ricattatori sono stati arrestati ed il legale del rampollo ha contestato le dichiarazioni denigratorie nei confronti del suo cliente.