Lapo Elkann arrestato. “Trans, alcol e droga”

Lapo Elkann arrestato. “Trans, alcol e droga”

Lapo Elkann arrestato a New York per aver simulato un sequestro necessario a recuperare soldi dopo aver speso tutto a trans e droga. E’ quanto riportano alcuni quotidiani come il New York Daily News e altre testate americane.

Perché è stato arrestato. Secondo l’accusa, avrebbe simulato un sequestro allo scopo di ottenere dalla famiglia 10mila dollari dopo aver speso tutto il insieme a un escort con cui avrebbe fatto due giorni di bagordi a Manhattan consumando alcol e droga: lo scrivono tre testate Usa, citando fonti di polizia. L’accusa è di falsa denuncia. Fonti vicine a Lapo interpellate dall’ANSA dichiarano “di non avere nulla da commentare o da aggiungere alla notizia circolata”.

I fatti. Secondo quanto riportano le testate americane, giovedì scorso Lapo Elkann, prima di essere arrestato, sarebbe atterrato a Ney York giovedì per la festa del ringraziamento. Lì avrebbe contattato un’escort 29enne, trans, e avrebbe trascorso con lui due giorni di bagordi a base di cocaina e marujana.

Dopo aver finito i soldi, il transgender avrebbe provveduto di persona ad acquistare la droga. Elkann gli avrebbe promesso di restituirglieli. Lì sarebbe scattato il folle piano di Lapo del falso sequestro: avrebbe raccontato ai propri famigliari di essere trattenuto contro la sua volontà da una donna che gli avrebbe fatto del male se non gli avessero fatto pervenire 10mila dollari.

Sempre in base alla ricostruzione dei giornali americani, un rappresentante della famiglia si sarebbe quindi rivolto alla polizia, che avrebbe organizzato la finta consegna del denaro bloccando la coppia. Gli investigatori avrebbero accertato che l’idea era stata di Lapo, chiudendo il caso per il suo accompagnatore ma non per il 39enne imprenditore, al quale e’ stata consegnato una citazione davanti ad una corte.

Non è il primo scandalo a base di trans che riguarda Lapo Elkann. Fu già coinvolto in un scandalo simile nel 2005, quando finì in coma a Torino dopo un coca party con un trans.

LEGGI ANCHE: LAPO E I TRANS, LA STORIA DI UN VIZIO