Lanciano, viene arrestato il giorno del suo matrimonio. Sposa in lacrime

Lanciano, viene arrestato il giorno del suo matrimonio. Sposa in lacrime

Doveva dire “sì” nel giorno più importante della sua vita. Ma anziché dirlo sull’altare, lo ha detto ai Carabinieri quando gli hanno chiesto se fosse Sante De Rosa.

E così il giorno del suo matrimonio è diventato il giorno del  suo arresto. Il 30enne è stato ammanettao con l’accusa di spaccio di droga, tentata estorsione e lesioni personali su provvedimento cautelare firmato dal gip del tribunale di Lanciano Massimo Canosa. Un giorno che non dimenticherà mai: sotto choc i familiari e la promessa sposa, che non si è potuta unire in matrimonio.

Dopo indagini dei carabinieri, coordinate dal pm Rosaria Vecchi, è stato accertato che l’uomo, oltre a cedere più volte cocaina e marijuana ad alcuni assuntori, lo scorso 2 marzo ha usato violenza nei confronti di un giovane per indurlo a pagare lo stupefacente acquistato.

Lo ha aggredito e picchiato e la vittima dell’aggressione ha riportato un trauma facciale con frattura dello zigomo destro. Il provvedimento cautelare è stato motivato per l’estrema gravità dei fatti, il pericolo di recidiva dell’indagato, privo di lavoro, il quale ha precedenti per delitti contro il patrimonio e in materia di stupefacenti.