L’allarme dall’Inghilterra: “Pianeta x contro la Terra. Ad agosto terremoti e tsunami”

L’allarme dall’Inghilterra: “Pianeta x contro la Terra. Ad agosto terremoti e tsunami”

Un pianeta X di un altro sistema solare rischierebbe di entrare in collisione con la Terra provocando terremoti e tsunami distruttivi entro il prossimo mese di agosto. Il ricercatore David Meade sostiene l’imminente impatto di un “Pianeta X” che potrebbe portare morte e devastazione. Verità o bufala?

Secondo quanto riporta il Sun, i teorici della cospirazione credono che questo impatto potrebbe provocare decine di terremoti con una magnitudo superiore ai 9 gradi della scala Richter, sismi devastanti che darebbero origine a tzunami altrettanto forti a cui potrebbero ottimisticamente sopravvivere solo il 50% della popolazione mondiale. «Siamo in pericolo», avverte il professor Meade, «il tempo sta cambiando a causa del collegamento elettromagnetico plasmatico tra i pianeti e questo potrebbe portare a conseguenze devastanti per il nostro pianeta».

I primi cambiamenti dovuti all’avvicinarsi del Pianeta X si stanno già verificando: come piccoli e grandi terremoti, vulcani che si risvegliano. Con l’avvicinarsi del pianeta i fenomeni aumenteranno fino alla devastante collisione. Meades spiega che nessuno ha ancora lanciato un’allerta perché, a causa dell’inclinazione terrestre, il pianeta è difficilmente individuabile e non si vogliono dare falsi allarmi, ma lui consiglia a tutti di mettersi in salvo entro il prossimo agosto, mese in cui di dovrebbe verificare l’impatto. Poi lo scienziato conclude: «Il presidente Trump potrebbe essere a conoscenza del Pianeta X, come ha indicato nel  discorso inaugurale. Ha detto, infatti, che “scopriremo i misteri dello spazio profondo”».

Secondo gli studi di Meade, il pianeta “X” sarebbe in “rotta di collisione” toccando un punto ad inizio Agosto in cui l’attrazione gravitazionale potrà provocare violenti terremoti (“fino a magnitudo 9.8“) e devastanti tsunami. Secondo le analisi di Meade, soltanto il 50% della popolazione mondiale rimarrà in vita dopo la catastrofe. Siamo sette miliardi e mezzo, quindi dovrebbero salvarsi poco meno di 4 miliardi di persone mentre ne morirebbero altrettante.

 

In un’intervista al Daily Star, Meade ha detto che “siamo in pericolo imminente, il tempo sta già cambiando a causa del collegamento elettromagnetico tra i pianeti e ai campi gravitazionali. Sperimenteremo condizioni meteorologiche insolite, tempeste, vulcanismo e grande attività sismica, con un picco massimo all’inizio del mese di agosto. Esistono sulla Terra dei super vulcani come il Mauna Loa alle Hasaii. Quando questo pianeta X si avvicinerà così tanto, si scateneranno eruzioni colossali e violenti tsunami che nel Pacifico si dirigeranno rapidamente sia verso il Giappone che verso la costa degli Stati Uniti d’America. Poi nell’Atlantico ci sono le isole vulcaniche delle Azzorre che si potrebbero scatenare, inviando un altro tsunami verso l’Europa e verso l’altra costa degli USA. Un altro evento preoccupante sarà un’espulsione di massa coronale dal sole, nel mese di ottobre: avrà un pesante impatto sulla rete elettrica della Terra, e uno spostamento dei poli di oltre 30 gradi che anche qui potrà creare grandi tsunami“.

david meade tsunami terra pianeta (4)Dalla nuvola di detriti che segue il pianeta – ha aggiunto Meade si sganceranno numerosi asteroidi, nel corso dell’autunno, e potranno colpire la terra. Inoltre questo pianeta X porterà con se 7 corpi orbitanti, tra cui un grande pianeta blu chiamato Nibiru“.La scienza ha già analizzato queste teorie bizzarre e su Nibiru, ne abbiamo parlato più volte, ha dimostrato come si tratti soltanto di una grande e clamorosa bufala. Ma Meade è convinto della bontà dei suoi studi e continua nella propria attività divulgativa, tanto da chiamare in causa anche il neo presidente americano Donald Trump: “secondo me lui sa tutto, parla spesso in codice per quelli che sanno. Si è capito molto bene nel suo discorso inaugurale quando ha detto che faremo scoprire i misteri dello spazio profondo“.

La notizia è riportata dai principali quotidiani di tutto il mondo, soprattutto nei Paesi britannici. Il Sun ha dedicato ampio spazio a Meade, nella speranza che ovviamente sia tutto falso. Il mondo scientifico e accademico assicura: “non c’è nulla di cui preoccuparsi, sono fandonie“.