Ladri di mattonelle, presi dalla polizia in una villa ottocentesca

Ladri di mattonelle, presi dalla polizia in una villa ottocentesca

Singolare furto, quello sventato, nella notte, dagli agenti del Commissariato di P.S. “Portici-Ercolano” all’interno di una villa vesuviana dell’ottocento.

I poliziotti, durante il normale servizio di prevenzione e controllo del territorio, hanno ricevuto la segnalazione che due individui, dopo aver scavalcato i cancelli si erano introdotti nella villa, allo stato disabitata.

Prontamente, giunti sul posto, gli agenti hanno udito, ancor prima di entrare nella villa, dei rumori provenire dall’interno, sorprendendo Maurizio Izzo, di 26 anni e Salvatore Formisano, di 37 anni, che erano intenti ad asportare le mattonelle di maiolica dal pavimento.

I due, alla vista della Polizia, hanno tentato di fuggire, ma sono stati raggiunti e bloccati dai poliziotti.
Il pavimento, composto da mattonelle di notevole pregio, in quanto antiche, risultava già in parte danneggiato.
Sequestrati vari arnesi utilizzati dai due ladri, parte dei quali rinvenuti anche nell’auto con la quale si erano recati in Via Dalbono.

L’auto è stata sequestrata ed i due ladri, dopo una notte trascorsa in regime di arresti domiciliari, stamane, sono stati processati con rito per direttissima e condannati, beneficiando della sospensione della pena, ad un anno di reclusione e 400€ di multa.