La Villaricca che non ti aspetti: c’è la fila per il teatro. A Giugliano e Mugnano solo muffa. 

Villaricca. Succede al Madrearte teatro rigorosamente costruito con fondi privati dall’artista Antonio Diana: fuori alla struttura in questo week end si è accalcata una certa fila per partecipare allo spettacolo del giovane e talentuoso comico giuglianese Vincenzo Comunale già protagonista di importanti trasmissioni TV.

TEATRO ALI. Il Madrearte però non è stato l’unico luogo di cultura teatrale questo fine settimana: anche all’Ali c’è stato uno spettacolo della compagnia giuglianese Ergo Omnes dal titolo Tempi Moderni che ha visto la partecipazione di un folto pubblico nella sala voluta dal mecenate Pietro Valente.

KO GIUGLIANO E MUGNANO. Tutto questo mentre le strutture pubbliche del comprensorio sono chiuse e fanno la muffa. In particolare il cinemateatro Moderno di piazza Municipio a Giugliano di proprietà del comune chiuso ormai inspiegabilmente dal terremoto e il teatro municipale di Mugnano, una struttura eccellente che doveva essere aperta già da tempo ma ancora non fruibile dai cittadini.

La sala del primo circolo a Giugliano ha invece dei costi proibitivi ed iter burocratici lunghissimi mentre quella della biblioteca ha dei gravi limiti logistici. Resta aperto solo il cinema Siani a Marano mentre versa in una situazione difficile anche il noto cinema Barone di Melito.