La tragedia di Alberto, il suo destino scritto nel profilo Facebook

La tragedia di Alberto, il suo destino scritto nel profilo Facebook

Sant’Antonio Abate. Sorridente, sereno, felice. A bordo di un motorino. Sembra scritto nell’immagine profilo di Facebook, caricata quasi un anno fa, il destino di Alberto Di Riso, il 20enne di Gragnano morto ieri in un tragico incidente stradale a Sant’Antonio Abate. Alberto compare in sella a uno scooter 50. E proprio a bordo di uno scooter Alberto ha perso la vita.

Una tragica coincidenza che ricorda da vicino quella di Raffaella Ascione, la ventenne di Casalnuovo morta a marzo scorso travolta da un treno. Anche lei, in una delle immagini profilo, si mostrava seduta sui binari, quasi ad anticipare il suo destino.

Alberto viaggiava alle 3 dell’altra notte a bordo del suo scooter, in via Salette. Stava rientrando a casa quando ha perso il controllo del veicolo ed è scivolato a terra. Ha battuto fatalmente la testa contro un marciapiedi ed è morto. I soccorsi sono stati inutili.

Tantissimi i messaggi di cordoglio pubblicati da amici e conoscenti sul suo profilo Facebook. “Il tuo sorriso era contagioso. Mancherai a tutti noi“, scrive Daniele. “Non ci sono parole, non riesco a razionalizzare ciò che è successo”, commenta invece Arianna. “Buon viaggio”, augura Emanuele.