La ex non vuole tornare con lui: si punta una pistola alla testa e si uccide

La ex non vuole tornare con lui: si punta una pistola alla testa e si uccide

Tragedia questa mattina poco prima dell’alba sulla spiaggia, dove un uomo di 34 anni si è sparato alla testa davanti agli occhi dei carabinieri che tentavano di fermarlo. E’ accaduto a Ostia, nella spiaggia di lungomare Duca degli Abruzzi, all’altezza di piazza Gasparri, a Ostia. L’uomo, 34enne romano di professione buttafuori, ieri sera aveva contattato la sua ex, forse sperando in una riconciliazione. Ma la donna sembra non volesse saperne.

Il 34enne si è quindi recato sotto casa della giovane, a Tor Bella Monaca, intorno alle 2 di questa notte, chiedendole di scendere per parlare. La ragazza, però, non è voluta uscire di casa, e al suo rifiuto l’uomo ha sparato due colpi di pistola contro la finestra dell’abitazione della giovane.

L’uomo, in preda alla rabbia, si è allontanato ed è arrivato fino a Ostia, dove si è recato in via Antonio Forni, dove vive la madre della ragazza. Anche lì è iniziata una discussione, a cui hanno fatto seguito alcuni spari, due colpi secondo le prime ricostruzioni fatte dai testimoni che hanno chiamato i soccorsi. E proprio grazie all’allarme dato dai vicini di casa della madre dell’ex amante del buttafuori sono intervenuti i Carabinieri, che dopo una breve ricerca hanno trovato il 34enne sulla spiaggia.

Vedendo i Carabinieri, il buttafuori non ha avuto esitazioni: si è puntato la pistola alla testa e si è ucciso. A nulla è valso l’immediato soccorso dell’uomo, morto sul colpo. Per poter effettuare i rilievi del caso, il tratto del lungomare compreso tra piazza Willy Ferrero e via Umberto Cagni è stato interdetto al traffico fino a quasi le 10. Gli inquirenti stanno ora cercando di ricostruire con esattezza l’accaduto.