Isis, “Chiamatemi Karim Abdul”: indagine su 14enne di Somma Vesuviana

Isis, “Chiamatemi Karim Abdul”: indagine su 14enne di Somma Vesuviana

Somma Vesuviana. “Chiamatemi Karim Abdul”, 14enne della provincia di Napoli (sarebbe di Somma Vesuviana come riporta ilfattovesuviano.it) affascinato dall’Isis.

La Digos di Napoli ha svolto indagini su un minore del Napoletano “convertito alla religione islamica, per il suo particolare fervore religioso tale da far ritenere in atto un pericoloso processo di radicalizzazione con la probabile regia di soggetti già appartenenti a ambienti terroristici”.

E’ quanto emerge dalla relazione del presidente della Corte di Appello di Napoli diffusa in occasione della inaugurazione dell’anno giudiziario.

Il ragazzino – scrive Il Mattino – ha cominciato a firmare i compiti in classe col nome in arabo. Inzialmente sembrava uno scherzo di cattivo gusto, poi il ragazzo ha spiegato. Con risposte ferme e decise ha fatto capire che faceva sul serio. Così la preside ha convocato i genitori a scuola.

Sulle indagini sia i magistrati del pool antiterrorismo della procura di Napoli sia i pm della procura dei minori hanno imposto uno stretto riserbo. La circostanza è riportata nell’ambito del capito dedicato alla attività investigativa della sezione antiterrorismo della Digos