Irlanda, dimentica la figlia in auto al caldo: la ritrova morta

Irlanda, dimentica la figlia in auto al caldo: la ritrova morta

Una bambina irlandese di appena sette mesi è stata trovata morta nell’abitacolo di un’automobile in sosta in un parcheggio nella città di Tipperary: la vettura era stata lasciata al sole, con i finestrini chiusi nel giorno più caldo dell’anno in Irlanda.

La tragedia si è consumata ieri: un uomo ha notato un’ automobile ferma e avvicinandosi ha visto che al suo interno c’era una bimba di pochi mesi di vita. Immediatamente ha chiamato il 999: i soccorritori hanno forzato l’apertura degli sportelli ed estratto la piccola, che poi è stata accompagnata in elicottero al Limerick University Hospital, nel sud-ovest del paese, dove è stata dichiarata morta dopo pochi minuti mentre i dottori facevano di tutto per rianimarla.

Stando a quanto riferito dalla polizia, che sta indagando sul caso, molto probabilmente la bambina è stata dimenticata in auto da suo padre, andato a lavoro. La piccola, a quanto pare, era figlia di una coppia residente Kilfeakle. Sembrano non esserci dubbi sul fatto che si sia trattato di un tragico errore. Le autorità infatti, hanno parlato di una “tragedia personale” e di un caso “molto sensibile”. L’ipotesi dell’omicidio volontario, dunque, è stata esclusa del tutto, anche se la dinamica di quanto successo non è ancora chiara: si sa solo che quella di ieri è stata la giornata più calda dell’anno in Irlanda e che la temperatura esterna ha toccato i 26 gradi, arrivando probabilmente a ben oltre i 40 all’interno dell’abitacolo della macchina.

Fianna Fáil, amica dei genitori della bambina, ha commentato: “E’ una tragedia indescrivibile. L’intera città è in stato di shock. Conosciamo tutti quella famiglia, sono persone per bene, molto rispettabili”. Parole che sembrano confermare che si è trattato solo di un drammatico incidente.