Investita da due camorristi dopo un agguato, le risate: “E’ morta la vecchia?”

Investita da due camorristi dopo un agguato, le risate: “E’ morta la vecchia?”

Napoli. Emergono nuovi inquietanti dettagli dall’inchiesta che ieri ha portato all’arresto di 24 affiliati al clan Lo Russo. Uno di loro, Giuseppe Ruocco, deve rispondere di omicidio colposo per la morte di Giovanna Paino, la sessantenne travolta e uccisa da uno scooter a bordo del quale viaggiavano lo stesso Ruocco e un complice dopo un fallito agguato di camorra.

E’ il 21 marzo scorso. Ci sono fibrillazioni tra il gruppo Mallo del rione Don Guanella e Carlo Lo Russo. Mallo. Walter Mallo sfugge a un agguato dove riporta soltanto una ferita al braccio.  Ma dopo il fallito agguato succede un imprevisto drammatico: una incolpevole donna di 64 anni, Giovanna, viene travolta dal motorino guidato da due sicari in via Cupa delle Vedove, fra Miano e Secondigliano. Gli investitori scappano, la vittima morirà dopo tre giorni di agonia in ospedale. Poco dopo, quasi in diretta, Carlo Lo Russo, la moglie Anna Serino e un altro affiliato, Luigi Cutarelli, commentano l’episodio.

«Vorresti un po’ di pastiera, Luigi, ti piace?», chiede Anna Serino suggerendo di «sdrammatizzare un po’ questa cosa». Ma poi Lo Russo dice: «Hanno ucciso una vecchia…ma è morta poi?». Cutarelli annuisce: «Penso di sì». Il boss prima ride, poi domanda: «Ma chi era Ruocco?». E Cutarelli risponde: «Portava il motorino…Ruocco stamattina ha fatto il pazzo». Si tratta, secondo gli inquirenti, di Gennaro Ruocco, 27 anni, indagato adesso sia per il tentato omicidio di Mallo sia per l’omicidio colposo della povera Paino. Anna Serino chiede l’età della donna: «Una sessantina», dice Cutarelli che poi mima il rantolo della vittima: «Quella così faceva…tututu», poi riferisce: «l’amico mio è andato vicino vicino…Luigi…è ancora caldo…una botta», mentre, annota la polizia giudiziaria, «ridono tutti». Durante la conversazione, Cutarelli descrive così l’impatto: «L’ha sbattuta per aria…a 30 (o 100?) orari…30 orari deve morire mio fratello». Anna Serino allarga le braccia: «Come ha fatto». Lo Russo, di rimando, scuote il capo: «Solo la vecchia avanti con il motorino».