Inps, online il nuovo sito. Ma l’accesso al servizio è difficoltoso

Inps, online il nuovo sito. Ma l’accesso al servizio è difficoltoso

Arriva il sito INPS ma già si registrano le prime difficoltà. Nel giorno del debutto l’accesso ai servizi online del sito dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ha registrato diversi problemi. Tantissimi ieri gli utenti che non hanno potuto entrare nel portale inserendo le proprie credenziali di accesso (codice fiscale e PIN).

Le criticità maggiori per gli utenti si rilevano attraverso il pulsante “trova il servizio, posto in alto del portale. Cliccandoci sopra, infatti, si arriva a una pagina dalla quale non si riesce a navigare: in apparenza non funzionano i link relativi alle diverse categorie di utenti (famiglia, pensionati, disoccupati, inoccupati e lavoratori sospesi, persone con disabilità, lavoratori, lavoratori migranti, aziende e datori di lavoro, enti erogatori di prestazioni previdenziali, banche e istituti di credito, intermediari e consulenti, medici e Asl), oppure sono molto lenti.

Ma veniamo alle caratteristiche. Interamente responsive, cioè in grado di adattarsi a qualsiasi dispositivo (desktop, tablet o smartphone), il nuovo portale offre modalità di navigazione e interazione più potenti, immediate e intuitive, anche per gli utenti meno esperti. Per semplificare la comprensione e la lettura dei contenuti sono state create tipologie di pagina standardizzate finalizzate a orientare, offrire informazioni specifiche e approfondire i temi trattati.

La navigazione del portale è libera: ognuno può scegliere il proprio percorso. È possibile esplorare i contenuti per “categoria di utenza” e per “tema”, raffinare la navigazione per tipologia di pagina, oppure effettuare ricerche specifiche. Il portale propone automaticamente nuovi contenuti di possibile interesse coerenti con la navigazione. I più condivisi, i più cercati, i più cliccati e più consultati, riconfigurati dinamicamente in base all’area del portale che si sta consultando, offrono ulteriori spunti e nuovi percorsi di conoscenza. I tag redazionali, inoltre, permettono la navigazione trasversale tra i contenuti per singola parola chiave.

Ogni contenuto può essere salvato in “MyINPS”, un’area personalizzata e personalizzabile che offre ulteriori strumenti per arricchire la propria esperienza d’uso. L’accesso ai servizi INPS è oggi più immediato. Oltre a poter contare su un motore di ricerca e un’area dedicata, l’accesso avviene direttamente dalla scheda delle relative prestazioni. La finestra consente di scegliere, anche in base alla categoria di utenza, il servizio o il modulo necessario per usufruire della prestazione.