INGV / Terremoto in Campania: due scosse alle pendici del Vesuvio

INGV / Terremoto in Campania: due scosse alle pendici del Vesuvio

Ancora una scossa nel vesuviano. A confermarlo è l’INGV nella lista in tempo reale dei terremoti (l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia). Alle 22 e 18 di ieri sera, un terremoto di magnitudo 2.0 è stato registrato dai sismografi alle pendici del vulcano.

L’epicentro è stato individuato a Massa di Somma ed ha avuto una profondità molto superficiale (meno di un chilometro). Proprio perché è stato registrato in superficie, il sisma è stato avvertito dalla popolazione residente di molti comuni della provincia di Napoli (San Sebastiano al Vesuvio, Boscotrecase, Trecase, Portici, Sant’Anastasia, Pollena Trocchia, Torre del Greco, Ottaviano, Somma Vesuviana, Ercolano).

Poche ore dopo un secondo lievissimo evento tellurico nella stessa area. Un terremoto di magnitudo 1.2 è stato registrato questa volta a Trecase, alle 23 e 22. Per fortuna non si registrano danni a cose o persone. Gli esperti, al momento, escludono qualsiasi collegamento tra le due scosse e l’attività vulcanica del Vesuvio.