“Inginocchiati”: così lo stupratore seriale violentava ragazzine

“Inginocchiati”: così lo stupratore seriale violentava ragazzine

Aveva deciso di cambiare vita ma la sua indole violetta e perversa ha preso di nuovo il sopravvento. Così è stato di nuovo arrestato e oggi emergono particolari degli abusi che Bianchi ha inferto a diverse vittime.

Ad oggi, con almeno una ventina di violenze sessuali alle spalle e dieci anni di carcere Edgar Bianchi, l’uomo arrestato per aver molestato una ragazzina di 13 anni in ascensore a Milano, è considerato uno stupratore seriale. Più di dieci anni fa a Genova, tra il 2004 e il 2006, lo stupratore ha sequestrato e abusato di diverse bambine nemmeno adolescenti. L’orco le seguiva all’uscita di scuola dopodiché si infilava negli androni dei palazzi con loro. Una volta trovatosi solo con le sue vittime le faceva inginocchiare e abusava di loro. Un mostro a tutti gli effetti che dopo il carcere pensava di cambiare vita fidanzandosi e sposandosi. Ma non è stato così. Una volta fuori l’orco ha agito di nuovo.