Incubo commissariamento a Melito. In caso di vittoria di D’Angelo con lui solo 7 consiglieri: Amente ha già la maggioranza

Incubo commissariamento a Melito. In caso di vittoria di D’Angelo con lui solo 7 consiglieri: Amente ha già la maggioranza

Melito. Il rischio anatra zoppa sarà il tema caldo di questo ballottaggio a Melito per la coalizione di Antonio Amente. Le sue liste avendo superato il 50% delle preferenze gli consentono l’assegnazione di tredici seggi pur se dovesse perdere. Questo significa che in caso di vittoria di Pietro D’Angelo il sindaco non avrebbe la maggioranza per governare perché potrà contare solo su 7 consiglieri. Una condizione di ingovernabilità che potrebbe portare l’ente allo scioglimento anticipato. Dall’altro D’Angelo ha già fatto appello alla città commentando il voto come la voglia dei melitesi di scegliere il cambiamento e non la politica dell’inciucio.

Ma vediamo sulla base delle preferenze ottenute dai singoli candidati al consiglio comunale come sarebbe composta l’assise in caso di vittoria di Pietro D’Angelo, candidato di Mdp. La maggioranza sarebbe composta da: Rocco Marrone, Agostino Pentoriero, Antonio Ciampa, Lucia Pio, Domenica Maisto per movimento democratici e progressisti, Nino Palumbo della lista Melito in comune, Simeone Alessandro per la lista cristiano popolari. L’opposizione sarebbe  invece composta da Raffaele Caiazza, Venanzio Carpentieri e Stefano D’Alterio del Pd, Stefano Pellecchia di Melito adesso, Antonio Amente, Marco Ponticiello della lista riformisti democratici, Enzo Bortone e Valentina Rella per la lista melito a testa alta, Angela Guarino e Angela Arsenti per melito democratica, Luciano Mottola e Patrizia Di Munno per melito nel cuore, Peppe Chiantese per governo civico, Nunzio Marrone, Vincenzo Costa e Emilia Selva per obiettivo melito, Rosa Cecere per i socialisti ed Enrico Maisto per la lista moderati per Melito.

In caso di vittoria di Amente invece la maggioranza sarà ben salda con 15 consiglieri. Tra questi Nunzio Marrone, Vincenzo Costa e Emilia Selva per obiettivo melito, Angela Guarino e Angela Arsenti per melito democratica, Luciano Mottola e Patrizia Di Munno per Melito nel cuore, Enzo Bortone e Valentina Rella per la lista melito a testa alta, Enrico Maisto ed Emilia Cerrone per la lista noi moderati per melito, Peppe chiantese per governo civico, Marco Ponticiello della lista riformisti democratici, Rosa cecere per i socialisti, Corrado Corrado per la lista orgoglio campano. All’opposizione invece andrebbero quattro per Mdp: Pietro D’Angelo, Rocco marrone, Agostino Pentoriero e Antonio Ciampa, Nino Palumbo per melito in comune, Simeone Alessandro per cristiano popolari, Raffaele caiazza, Stefano Pellecchia di Melito adesso e Venanzio Carpentieri per il PD.