I legali della famiglia di Salvatore Giordano: “Responsabilità del Sindaco sulla morte. Il Ministero non lo menziona nemmeno”

I legali della famiglia di Salvatore Giordano: “Responsabilità del Sindaco sulla morte. Il Ministero non lo menziona nemmeno”

A Radio Crc Targato Italia, nel corso di Barba&Capelli, è intervenuto l’avvocato Sergio Pisani in merito alla vicenda del cornicione staccato dalla Galleria Umberto di via Toledo a Napoli e che portò alla tragica morte del giovane Salvatore Giordano: “Fu dato un incarico a un consulente per stabilire di chi fosse la proprietà del pezzo di stucco che causò la morte del povero Salvatore. Il responso ha dato come riscontro il Comune di Napoli. I pubblici ministeri hanno chiuso le indagini, però, senza menzionare il Sindaco di Napoli. Ma al di là di questo io ritengo in maniera oggettiva che ci siano delle responsabilità da parte di De Magistris. Già mesi prima il Consigliere Moretto aveva segnalato questo pericolo con un’interrogazione al Sindaco stesso, ma il Comune rispose che non era di sua competenza ma dei condomini. Io credo che Palazzo San Giacomo non possa dare una risposta simile, perché ha il dovere di andare a verificare e chiudere quelle strade. Perché c’era un pericolo concreto, ed era una morte annunciata. Erano state fatte altre tre interrogazioni, non una. Capisco che identificare la responsabilità di un Sindaco sia sempre complicato in un processo, ma in questo caso è evidente che De Magistris non potesse non sapere dopo tutte queste interrogazioni. Tra virgolette siamo stati fortunati che ci sia stato un solo morto, ed un ferito, ma erano a rischio migliaia di cittadini. Sinceramente mi aspetto che non accada nulla. Dobbiamo portare avanti, per quella che è moralmente una difesa giusta, questa nostra tesi. Per il momento però siamo solo durante le indagini preliminari ma sarà un percorso molto complicato”.